12 passaggi per la salute ottimale delle ossa

E’  tragico che farmaci come il Fosamax continuino ad essere spacciati come la risposta all’osteoporosi, perché nulla potrebbe essere più lontano dalla verità.
Queste semplici linee guida possono invece aiutare a mantenere, o aumentare, la vostra resistenza ossea in modo sicuro e naturale, senza l’uso di farmaci che potrebbero causare ulteriori danni:
1. Mangiare una dieta sana basata sulla  tipologia nutrizionale del vostro corpo.
Mangiare prodotti alimentari di alta qualità, biologici, biodinamici, coltivati localmente, naturalmente.
Un alimento in particolare, che vale la pena menzionare sono le cipolle, che sono ricche in gamma-glutamil peptidi che hanno dimostrato di aumentare la densità ossea.
Ricordo inoltre la necessità  di proteine di alta qualità come uova biologiche di galline ruspanti e carni di animali nutriti con erba e foraggio, perché gli aminoacidi fanno parte della matrice ossea.
2. Evitare gli alimenti trasformati industrialmente. Se mangiate una dieta ricca in alimenti trasformati, nel corpo si produrranno condizioni biochimiche e metaboliche che consentiranno di diminuire la densità ossea. Evitare gli alimenti trasformati è un primo passo nella giusta direzione.
3. Mantenere in equilibrio omega-6 e omega-3. La maggior parte della gente ha bisogno di assumere una certa quantità di omega 3 di alta qualità. Si raccomanda l’olio di krill, in quanto la fonte migliore di omega 3. E’ necessario inoltre ridurre o eliminare oli vegetali trasformati come di mais, colza, cartamo, olio di soia che attualmente si consumano in quantità.
4. Evitare il glutine, una proteina del grano che ha dimostrato di ridurre la densità ossea. Il glutine si trova nel frumento, orzo, segale, avena e farro.
5. Evitare soda e zucchero, in particolare il fruttosio, che aumentano il danno osseo mediante deplezione di calcio dal le ossa.
6. Ottimizzare i livelli di vitamina D, idealmente attraverso una corretta quantità di esposizione al sole. La vitamina D regola la densità ossea aiutando il corpo ad assorbire il calcio.
7. Supplementarsi con vitamina K2 se non si assumono sufficientemente alimenti ricchi in questa vitamina. I cibi fermentati, come il natto, in genere hanno la più alta concentrazione di vitamina K e può fornire diversi milligrammi di vitamina K2 su base giornaliera.
La vitamina K2 serve come “collante” biologico, il che consente di legare il calcio alla vostra matrice ossea ed è fondamentale per prevenire l’osteoporosi. Si consiglia di prenderne circa 150 mcg al giorno. Il formaggio è una buona fonte di vitamina K2.
8. Assicurarsi che la dieta include quantità sufficiente di magnesio, manganese, zinco, silicio e boro, o assumere integratori. La forma migliore di calcio è quello che che si trova nel latte crudo.
9. Sostituire gli integratori di calcio con sali naturali – Dr. Robert Thompson MD ha scritto un libro intero, “La grande menzogna del calcio”, affrontando questo importante argomento. Uno dei principi del suo libro è che l’osso è composto da almeno una dozzina di minerali, e se ci si concentra esclusivamente sulla supplementazione di calcio è probabile che si peggiori la densità ossea, e quindi si  aumenti il rischio di osteoporosi!
Il Dr. Thompson ritiene che il consumo eccessivo di calcio a scopo di prevenzione dell’osteoporosi crei carenze e squilibri minerali che aumenterebbero anche il rischio di malattie cardiache, calcoli renali, calcoli biliari, osteoartrite, ipotiroidismo, obesità e diabete di tipo 2.
Egli ritiene che quasi tutti hanno bisogno di minerali traccia, non solo di calcio, perché semplicemente non è possibile ottenere tutti i nutrienti necessari attraverso gli alimenti coltivati in terreni impoveriti di minerali. Il Dr. Thompson crede nei sali naturali non trasformati, come il sale dell’Himalaya, che è una delle migliori fonti di minerali traccia in forma ionica.
10. Evitare gli steroidi, soprattutto se si ha asma o altre malattie autoimmuni, in quanto aumentano il rischio di osteoporosi. Gli steroidi sono noti per distruggere la densità ossea alterando le cellule che costruiscono osso (osteoblasti).
11. Esercizio fisico. Gli studi dimostrano che l’esercizio fisico è altrettanto importante per la salute delle ossa, come una dieta ricca in calcio. Gli esercizi di body-building come l’allenamento con i pesi sono particolarmente utili.
12. Si consideri il progesterone naturale, che può aumentare la resistenza e la densità ossea, servendo come promotore di crescita per gli osteoblasti (le cellule che costruiscono osseo).

 

12 passaggi per la salute ottimale delle ossaultima modifica: 2010-12-09T08:00:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento